astro blog

Vampiri energetici

Vampiri energetici

Sempre più spesso sentiamo parlare di vampirismo energetico. Ma cos’è esattamente questo vampirismo?
Vampirismo energetico significa che una persona ruba o sfrutta l’energia vitale o l’ispirazione di un’altra persona. Generalmente si parla di una persona empatica che viene sfruttata per la sua generosità emotiva e sensibilità. Il concetto base è che nel vampirismo energetico abbiamo qualcuno che sfrutta energeticamente qualcun altro.
Vampirismo energetico significa però anche che qualcuno permette che la sua energia vitale viene assorbita da qualcun altro. Questo può capitare a chiunque predisposto a dare via queste risorse nella speranza di ricevere qualcosa in cambio.
Perché succede questo?
Principalmente a causa dell’opposizione tra quello che io sono consapevolmente e quello che penso di non essere e che quindi cerco nell’altro. Chi ammira le persone intraprendenti e di successo e si sente attivare qualcosa dentro come invidia o ammirazione smisurata, in genere è una persona essa stessa intraprendente e potenzialmente di successo che però non vive questo lato in prima persona ma attraverso l’ammirazione o invidia per gli altri.
Abbiamo dei lati in noi che preferiamo non vedere – i famosi “lati ombra” concetto psicologico ormai ben conosciuto. Per farsi percepire, questi lati nascosti si presentano nella nostra vita attraverso gli altri: come in uno specchio vediamo un’ immagine di noi che non vogliamo riconoscere. Un esempio giusto per chiarire il concetto: la persona pacifica e dolce che incontra sempre persone aggressive non vive il proprio lato forte, attivo e potente che così si trasforma in aggressività latente che le viene specchiato dagli altri. Per liberarsi da questo stereotipo emotivo dovrebbe quindi entrare in contatto con questa sua forza interiore, integrarla per poterla vivere lei stessa positivamente, in modo tale da non avere più bisogno di persone aggressive nella sua vita che vivono quest’energia forte e decisa al posto suo. A questo punto avrà delle mete e sarà capace di combattere per raggiungerle.
È importante tenere presente che nel vampirismo energetico non siamo di fronte al classico schema di chi commette il reato e la sua vittima, in realtà siamo di fronte a due vittime – perché anche il vampiro energetico cerca di compensare una sua mancanza attaccandosi alla persona prescelta e cercando di assorbirne le energie che a lui mancano: sensibilità, empatia e intuito.
Entrambi, vampiro energetico e vittima non vivono determinati lati della propria personalità e cercano di compensarli permettendo ad altri di viverli al posto loro – da qui nasce l’irresistibile attrazione fatale tra i due che si risolve solo dal momento che entrambi diventano consapevoli dei loro lati ombra e riescano a integrarli nella propria personalità.
Come si può entrare in contatto con i lati ombra? Per prima cosa bisogna rendersi conto che ci siano, quindi bisogna capire se in una persona o una situazione qualcosa ci attiva emotivamente, non è l’altro o la circostanza il colpevole ma è un lato in noi che non ci piace vedere che cerca di farsi notare.
Poi si può scegliere se lavorarci da soli con la meditazione, lo sport, la scrittura o il disegno, o altri modi di espressione creativa per dare spazio a questi lati oppure si sceglie di farsi accompagnare da un professionista in p.e. un’immaginazione guidata, in ogni caso non ci sono modi giusti o sbagliati. Il fatto di essersi resi conto, di aver preso coscienza dei propri lati ombra è già un grande passo.

Share it!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *